13 Aprile 2021  09:32

Digital MipTv tra nostalgia e suspense

Eliana Corti
Digital MipTv tra nostalgia e suspense

Il gioco da bambini delle biglie si trasforma in un game show in Marble Mania (©pixabay)

La Fresh Tv di The Wit racconta le principali tendenze nel mondo dei format e della serialità

Nostalgia tra i format, alta tensione nei drama: si muove sostanzialmente su queste due direttrici la Fresh Tv (format e fiction) di The Wit, presentata nel corso del Digital MipTv da Virginia Mouseler. Intanto, nel 2020, il mondo dei format non ha vissuto grossi scossoni: il format più adattato si conferma il coreano The Masked Singer, con 13 nuove versioni locali nel periodo, cui si aggiunge un altro titolo coreano, I Can See Your Voice (10 adattamenti). Tra le tendenze evidenziate sulle tv globali, c’è quella che Mouseler definisce future nostalgia, la nostalgia per un futuro che sembra non arrivare. Da qui, game show come Marble Mania (Paesi Bassi, produzione Talpa Concepts), che rispolvera il gioco delle biglie, o Roll the Dice (Francia, We Make), in cui i partecipanti devono tirare i dadi per vincere un premio in denaro. E, ancora, il tedesco The Money Shot (Banijay), dove la vittoria sta tutta nel mandare in buca una palla da bowling, o l’israeliano Family Piggy Bank (Armoza Formats), in cui una famiglia partecipa per riempire il salvadanaio con soldi veri rispondendo a domande in uno studio virtuale. C’è spazio anche per le ultime innovazioni tecnologiche, come in Sophia, Help Me To Win 1 Million (Spagna, The Mediapro Studio Distribution), dove un assistente digitale aiuta i partecipanti a vincere un montepremi.

 

Storie di sopravvivenza e liberazione contraddistinguono invece il mondo della fiction, dove tornano i serial killer, soprattutto quelli che agirono tra gli ani 70 e 80, un arco temporale esploratissimo dalle tv internazionali, come nel caso di The Pembrokeshire Murders (Itv Studios). Oltre allo spin-off de Il silenzio degli innocenti, Clarice, e alla serie Netflix The Serpent (ispirata a in serial killer che fece vittime tra i turisti occidentali nella cosiddetta Hippie Road, figurano il francese The Promise (Newen Content), che ripercorre l’indagine su alcuni bambini scomparsi e il russo The Red Ripper (Okko Studios), la storia di Andrei Tchikatilo, il macellaio di Rostov. Non ci sono serial killer, ma alta tensione nell’israeliano Line in the Sand (Keshet International), con protagonista un detective della polizia e nel turco The Shadow Team (Mistco), che vede in azione un team di agenti governativi. Il filone dark contraddistingue i lanci seriali: ne sono prova anche (per citare altri esempi), il tedesco Unbroken (Zdf Enterprises), in cui una poliziotta è sospettata di aver partorito e fatto sparire il proprio figlio e – sempre dalla Germania – 8 Witnesses (Fremantle): composto da otto episodi, in ognuno di essi viene presentato l’interrogatorio a otto testimoni a seguito della scomparta di un bambino in un museo.

Contenuti correlati : digital miptv the wit fiction format
Iscriviti alla nostra newsletter

Commenti

Log in o crea un account utente per inviare un commento.

EDITORIALISTI

  • 29 Gennaio 2021
    La nuova televisione al giro di BOA
    L’assunto è certo: causa pandemia gli ascolti sono cresciuti e la pubblicità è diminuita. Ergo, mentre la tv funziona...
Linda Parrinello

ACCADDE OGGI

Ricevi la Newsletter!

Televisione

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy