10 Gennaio 2019  12:12

Tempi duri per l’iPhone

Emanuela Sesta
Tempi duri per l’iPhone

Secondo il quotidiano giapponese Nikkei Asian Review, Apple avrebbe chiesto ai fornitori, stanziati principalmente a Taiwan, di ridurre del 10% la produzione degli iPhone

Apple avrebbe richiesto ai fornitori di ridurre del 10% la produzione dei propri dispositivi rispetto a quanto concordato per il primo trimestre 2019

All’annuncio della scorsa settimana (di volere tagliare le stime dei ricavi dei principali prodotti della compagnia a livello globale), si aggiunge la notizia divulgata dal quotidiano giapponese Nikkei Asian Review che cita fonti vicine al Gruppo: “Apple avrebbe chiesto ai fornitori, stanziati principalmente a Taiwan, di ridurre del 10% la produzione degli iPhone rispetto alle previsioni concordate per il primo trimestre 2019”. Non ufficialmente confermata, ma ripresa da più parti, la notizia sarebbe un ulteriore colpo alle mire di crescita di una multinazionale che già a dicembre 2018 aveva dovuto rivedere le richieste di fornitura pianificata per vecchi e nuovi modelli, tra cui gli iPhone XS, XS Max e XR. A seguito di ciò, il volume di produzione complessivo sarà ridotto a circa 40 milioni di unità, dalle 43 milioni previste entro marzo. A dicembre, la rivisitazione delle cifre era scesa da 48 a 47 milioni.

 

Tornando per un attimo alla scorsa settimana, Apple aveva fatto sapere (tramite un comunicato dell’amministratore delegato Tim Cook in una lettera agli azionisti inviata quando i mercati americani erano già chiusi) di voler tagliare le stime sulle entrate, in parte incolpando il calo dell'economia in Cina. La mossa ha agitato i mercati, con gli investitori preoccupati sia per il futuro di quella che dal 2013 era la società più capitalizzata al mondo, sia per il rallentamento della seconda più grande economia mondiale, nel mezzo della lotta commerciale tra Pechino e Washington.

Contenuti correlati : Apple iPhone smartphone produzione stime

ACCADDE OGGI

  • 18 Gennaio 2012
    Hisense inaugura l’headquarter italiano
    Hisense, produttore cinese presente sul nostro mercato da circa 6 anni, ha inaugurato oggi a Milano, in via Montefeltro 6, la propria sede italiana.

Ricevi la Newsletter!

Consumer Electronics

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy